L'assessore Romano: è un primo importante passo in difesa dell'ambiente e della salute dei cittadini

Ddl contro abbandono e roghi rifiuti

«I! provvedimento è scrìtto con ¡a collaborazione delle reti e dei comitati civici, per rafforzare i¡ rapporto di fiducia in quei territori in cui è venuto meno a causa di questo fenomeno»
17 settembre 2013 - Nuccio De Franci
Fonte: Roma

NAPOLI. La VII Commissione consiliare permanente (Ambiente, Energia, Protezione Civile), presieduta da Luca Colasan to (Pdl), ha iniziato ieri l'esame del disegno di legge della Giunta regionale su iniziativa dell'assessore regionale all'ambiente Giovanni Romano dal titolo "Misure straordinarie per la prevenzione e la lotta al fenomeno dell'abbandono e dei roghi di rifiuti". «Questo disegno di legge è scritto in collaborazione con le reti e i comitati civici che rappresentano le popolazioni dei tenitori interessati da questo grave fenomeno al fine di rafforzare il rapporto di fiducia tra le istituzioni e le comunità locali in una zona dove questo rapporto è venuto meno a causa dei disastri e dei silenzi provocati nel passato sulla pelle dei cittadini» ha sottolineato l'assessore Romano, che ha aggiunto: « Si tratta di un primo importante passo verso l'obiettivo di definire norme di salvaguardia dell'ambiente e della salute dei cittadini». D responsabile regionale dell'ambiente ha anche ricordato il forte impegno economico di 5 milioni di euro profuso dalla Regione Campania per il contrasto all'abbandono e ai roghi dei rifiuti. «Il disegno di legge costituisce una "somma urgenza" per la Commissione Ambiente su un tema di rilevanza nazionale qual è la salute delle popolazioni dei territori interessati dai roghi di rifiuti che riguardano prevalentemente le province di Napoli e di Casería ma anche il Sannio» ha sottolineato il presidente Colasanto, che ha aggiunto: «la Commissione si è prontamente riunita per l'esame del testo e si impegna ad approvarlo al più presto affinchè possa essere sottoposto al Consiglio regionale e diventare legge m tempi rapidi al fine di dare una risposta tempestiva e concreta a favore della salute e dell'ambiente». Nel corso dei lavori della Commissione, alla quale hanno preso parte, insieme con il presidente Colasanto e l'assessore Romano, i consiglieri Antonio Amato (Pd), Edoardo Giordano (I Moderati) e Femando Zara (Fdl), il consigliere Amato, presidente della Commissione speciale di controllo sulle bonifiche e sui siti di smaltimento dei rifiuti, ha evidenziato «l'importanza di un tema che in veste la salute dei cittadini e che, come tale, va oltre gli schieramenti politici e deve vederli tutti impegnati a tutela dei tenitori e delle popolazioni" e ha proposto, in riferimento alle attività di sorveglianza ambientale volontaria previste dal disegno di legge, il coinvolgimento della Protezione Civile e dei lavoratori dei Consorzi di Bacino in liquidazione».

Powered by PhPeace 2.6.4