Sequestrata discarica abusiva ad Agnano: sequestrato il cantiere del Vomero che sversava rifiuti sulla strada

4 settembre 2013 - COMUNE DI NAPOLI Dipartimento Gabinetto del Sindaco
Fonte: Comune di Napoli

"Proseguono le attività e i controlli del Reparto di Tutela Ambientale della Polizia Municipale per reprimere il fenomeno delle discariche abusive in città." Lo afferma m ima nota il Vice Sindaco Tommaso Sodano. «Oggi il reparto diretto dal Capitano Enrico Del Gaudio ha individuato l'ennesimo ingente abbandono di rifiuti speciali sulla pubblica via, Nonostante le continue attività di prevenzione ed informazione promosse da enti ed associazioni per il rispetto dell'ambiente, ditte senza scrupoli continuano ad abbandonare scarti nocivi delle loro attività sulla strada formando discariche e degrado anziché munirsi di contratti di smaltimento con le ditte specializzate. L'operazione di oggi ha riguardato la discarica di via delle Murate ad Agnano, già oggetto nei mesi scorsi di controlli con accertamento dei responsabili degli abbandoni di rifiuti speciali." Questa volta gli agenti del reparto ambientale hanno appurato, controllando minuziosamente gli scarti sul posto e dopo appostamenti e monitoraggio dei luoghi, che i rifiuti speciali, circa 150 metri cubi, provenivano da un cantiere edile del Vomero, da un edificio a San Martino e precisamente da un ex hotel in ristrutturazione nel cantiere II cantiere è stato immediatamente ispezionato riscontrando carenze nelle autorizzazioni per l'esecuzione dei lavori e irregolarità nelle certificazioni di analisi, classificazione, trasporto e smaltimento dei rifiuti prodotti. E' stato stimato in alcune tonnellate il volume delle demolizioni eseguite nell'edificio di 4 piani: guaine, isolanti, macerie, componenti elettrici, sanitari, vetri, tappeti e tanto altro, riversato in via delle Murate, dietro l'ippodromo di Agnano; tanto materiale da ostruire la carreggiata per una lunghezza di circa cinquanta metri, rendendo impossibile in quel tratto la circolazione pedonale e veicolare e mettendo anche a rischio la zona in caso di incendio per la notevole presenza di materie plastiche.
Per il recupero del materiale è stato necessario chiudere al transito la strada per prelevare gli scarti con mezzi meccanici e caricarli in due rimorchi.I responsabili della ditta che sta effettuando al Vomero la ristrutturazione dell'edificio hanno negato gli addebiti ma ciò non ha evitato il sequestro del cantiere con il deferimento dei responsabili ali' autorità' giudiziaria e l'obbligo del ripristino  del sito inquinato. I rifiuti sono stati infatti recuperati a spese delle ditte responsabili dell'illecito e depositate in luogo appropriato per l'esecuzione delle successive operazioni di smaltimento a norma di legge Uomini e mezzi di ASIA prowederanno nei prossimi giorni alla completa bonifica del sito di Agnano. All'atto dell'ispezione al Vomero e' stato anche scoperto un ulteriore trasporto illecito in partenza dal cantiere per cui e' stato sequestrato anche il furgone carico di rifiuti probabilmente diretto al solito posto ad Agnano; il conducente, un operaio della ditta esecutrice dei lavori, era sprovvisto del formulario per il trasporto e il conferimento in discarica autorizzata dei rifiuti. Gli agenti hanno verbalizzato il trasgressore anche per sosta sul marciapiede e per iimbrattamento del suolo pubblico provocato dalla caduta di detriti e polveri del materiale di risulta sui basalti del belvedere di San Martino.

Powered by PhPeace 2.6.4