Biocompost velocissimo Nasce alla Federico II lo spin off dei record

2 agosto 2013 - Matteo Ferrazzuoli
Fonte: Il Denaro

Nasce a Napoli il biocomposta· tore in grado di smaltire l'umido a una velocità cinque volte superiore a un normale impianto. Per di più in uno spazio ridottissimo. Si tratta di una invenzione di BioLogicaMente, spin off dell'Università Federico II. specializzata nello sviluppo di attività multi servizio e multi prodotto eco-sostenibili sfruttando al meglio le energie rinnovabili e le risorse naturali. Quello degli spinoff è un filone su cui il rettore Massimo Marrelli sta insistendo molto sin dall'inizio del suo mandato. Tornando a "BioLogicaMente" docenti e ricercatori hanno effettuato un deposito brevettuale di un biocompostatore che consente di smaltire grandi quantità di umido più velocemente rispetto alle tecnologie tradizionali grazie all'utilizzo di un bioreattore costituito da due camere in cui lavorano in modo al ternato due tipi di invertebrati. Il prodotto ricavato è un compost naturale che può essere impiegato come fertilizzante.
Biodiesel dal vermi
Ma l'impresa spin off è specializzata anche in produzione, allevamento e commercializzazione di invertebrati. A essere studiati sono soprattutto, gli esemplari di Hermetia illu- cens. Per lo più conosciuti come "Black Soldier Fly", si tratta di insetti in grado di nutrirsi di qualsìasi sostanza organica in decomposizione e per questo spesso impiegati in operazioni di bio-compostaggio e ora anche innovativo componente base per la produzione del biodiesel. Gli altri progetti L'idea è stata sperimentata nei laboratori della società Ecosystem Corp. Questi insetti nel loro stadio embrionale sono ricche in proteine, fibre e grassi, le prime utilizzabili come nutrimento di pesci e rettili, mentre gli oli sarebbero impiegabili nella produzione del biodiesel. L'intenzione dello spinoff è di prelevare gli scarti alimentari da una stazione di trasferimento rifiuti per nutrire gli insetti e ottenere così gli embrioni. Le larve, in particolare, hanno la capacità di accumulare grasso che produce biodiesel. Al momento è anche in fase di studio il caviale di lumaca per impieghi sul mercato.

Powered by PhPeace 2.6.4