Il lago flegreo avvelenato dalle fogne abusive

Schiuma nel lago Miseno, è allarme scarichi

I canali di deflusso a mare spesso ostruiti dai detriti: non basta la pulizia dei fondali
19 luglio 2013 - Patrizia Capuano
Fonte: Il Mattino

 

Sbiancastra è apparsa ieri nel lago Miseno. Si ipotizza la presenza di scarichi abusivi.
BACOU. Una spessa patina di schiuma biancastra è apparsa nel primo pomeriggio di ieri lungo le sponde del lago Miseno. Il perimetro dello specchio lacustre, collegato al mare attraverso i canali di Miliscola e Miseno Casevecchie, in alcuni tratti è stato inondato da un rivolo maleodorante di colore chiaro che in pochi minuti ha invaso gran parte del margine a confine con la pista ciclabile. I cittadini che di consueto utilizzano il percorso e i componenti dell'associazione Freebacoli hanno allertato le locali forze dell'ordine per un sopralluogo, ipotizzando la presenza di scarichi abusivi. E già oggi i consiglieri comunali del Gruppo indipendente, losi Gerardo Della Ragione e Adele Schiavo, chiederanno delucidazioni all'amministrazione municipale relative allo stato di salute del lago, oltre a denunciare con una nota quanto si è evidenziato sulle sponde dello specchio salmastro. «Da anni segnaliamo al Comune ed alle altre autorità competenti le condizioni di fatiscenza e di degrado in cui imperversa il lago Maremorto - affermano i due consiglieri di opposizione - è probabile l'ipotesi di scarichi privati che confluiscono nei canali pluviali. A peggiorare le cose, una scarsa pulizia dei canali per le acque bianche». Talvolta sono ostruiti e ciò ne rende difficile lo scorrimento determinando, in caso di pioggia, il periódico allagamento della contigua via Lungolago. La strada così diventa impercorribile per pedoni e automobilisti. Intanto, ieri pomeriggio, l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Ermanno Schiano - informata di quanto è accaduto - ha annunciato che l'Ufficio preposto avvierà una verifica per accertare le cause del fenomeno. Ma l'attenzione sullo stato di salute del lago Misene è alta anche da parte delTArpa Campania, intervenuta a seguito di emergenze determinate negli anni scorsi da fioriture algali. E anche in questi giorni, in alcune aree dello specchio acqueo, sono visibili dei bloom causati secondo gli esperti da un aumento delle temperature.

Powered by PhPeace 2.6.4