OPERAZIONE DELLA POLIZIA AMBIENTALE. SANZIONI E DENUNCE PER CHI SVERSAVA ABUSIVAMENTT E

Sequestrata area nel Monaldi ridotta a discarica

13 aprile 2013
Fonte: Giornale di Napoli

Sotto la lente degli ispettori ambientali è finita l`azienda sanitaria dei Colli Monaldi, Cotugno e Cto- sanzionata per alcune pratiche illegittime inerenti lo sversamento dei rifiuti. Inoltre un`ampia area interna alla struttura del Monaldi è stata sequestrata perché ridotta a discarica abusiva. Le operazioni "in cassonetto ventas", hanno visto impegnata la Polizia Ambientale del comandante Enrico Del Gaudio e gli ispettori dell`Asia, con risultati molto soddisfacenti. Le attività svolte si sono incentrate nel quartiere Scampia dove, in via Napoli-Roma, è stata sequestrata un`auto il cui conducente è stato sorpreso a depositare calcinacci nei cassonetti riservati ai rifiuti. Successivamente durante le attività di controllo sulla corretta gestione dei rifiuti effettuate presso l`Azienda Ospedaliera dei Colli venivano rilevate diverse irregolarità. In particolare veniva sottoposta a sequestro un`area di circa 100 metri quadrati, all`interno del complesso ospedaliere, a ridosso dei reparti e della mensa, destinata abusivamente a discarica di rifiuti di vario genere (guaine di copertura, frigoriferi, elettrodomestici, taniche piene di liquidi corrosivi, calcinacci, sanitari). La struttura ospedaliera, m concorso con la società privata che ne gestisce la raccolta di rifiuti all`interno del presidio, è stata deferita. I responsabili hanno provveduto immediatamente a mettere in sicurezza l`area sequestrata con una copertura provvisoria con teli e predisponendo la recinzione del sito in sequestro. Infine la struttura ospedaliera all`atto del controllo risultava responsabile della mancata raccolta differenziata dei rifiuti e della miscelazione di rifiuti speciali con indifferenziati. Anche a Fuorigrotta sono stati accertati diversi illeciti. Ð primo ad essere sanzionato e stato un gommista sorpreso a gettare pneumatici nel contenitore dei rifiuti urbani. Mei frattempo, visto lo scempio creato dall`abbandono di decine di ingombranti da parte di ignoti, si contattava l`asia che in mezz ora eseguiva la bonifica A seguire, venivano fermati e posti sotto sequestro due autocarri per trasporto illecito di rifiuti da demolizione, uno dei quali proveniente da un vicino cantiere oggetto di indagini per ipotesi di reato urbanistico con presunta demolizione di pareti portanti.

Powered by PhPeace 2.6.4