PALAGIANO

«Il nesso con l`inquinamento è dimostrato»

9 gennaio 2013
Fonte: Avvenire

«IL nesso con l`inquinamento è dimostrato) If I nesso tra patologie tumorali e inquinamento ambientale è purtroppo ampiamente dimostrato e mai come negli ultimi anni ne abbiamo avuto la certezza. Dal caso emblema di Taranto alla Campania, l`aumento delle neoplasie legate alla dispersione nell`aria, nell`acqua e nel terreno di rifiuti tossici è esponenziale e interessa sempre più spesso i bambini. Ci stupisce quindi la troppa leggerezza dimostrata dalle affermazioni del Ministro Balduzzi». È quanto dichiara il presidente della Commissione parlamentare d`inchiesta sugli errori e i disavanzi sanitari Antonio Palagiano, nel giorno della presentazione dei dati del ministero della Salute sulla situazione in Campania. «Tanti — prosegue Palagiano — gli studi medico-scientifici condotti in Campania negli ultimi 20 anni che confermano l`aumento del rischio di contrarre neoplasie in relazione all`accorciarsi della distanza tra abitazione e discarica abusiva. I dati emersi da un`indagine condotta dal Cnr tra il 1995 e il 2004 hanno chiaramente dimostrato che chi vive in prossimità di discariche manifesta molto più frequentemente tumori al polmone e al fegato, linfomi, sarcomi e malformazioni congenite. In questi soggetti, inoltre, tali patologie si presentano in modo molto più aggressivo, con un incremento ai mortalità del +12% per le donne e del +9% per gli uomin¡». Interviene anche Antonio Martella, oncologo e referente di Medici per l`ambiente per la provincia di Napoli. Il Ministero non individua un nesso di causalità tra il tasso di tumori e «il disastro ambientale dovuto allo smaltimento dei rifiuti tossici»? «La verità - commenta Martella — è che chi non cerca non trova: occorrono i biomonitoraggi, e per 3 milioni di cittadini campani esposti a 20 milioni di tonnellate di rifiuti tossici sono state fatte solo 86 analisi di diossina».

Powered by PhPeace 2.6.4