LA VERTENZA IMPEGNO DELLA GIUNTA E DI CALDORO

Astir, ordine del giorno sulla partecipata regionale

8 dicembre 2012 - Erminia ladaresta
Fonte: Giornale di Napoli

Uno spiraglio di luce per i 740 dipendenti dell`Astir potrebbe venire dall`impegno del presidente Stefano Caldoro e della stessa Giunta regionale sanciti da un ordine del giorno approvato all`unanimità. Cinque punti, cinque "pietre" da posa rea base per un nuovo rapporto lavorativo, per queste persone che ormai da sei mesi non percepiscono stipendio. La votazione all`uninimità è comunque un segnale da parte del Consiglio che ha preso una posizione netta sulla vertenza per la quale già lunedì doveva patrire la cassa integrazione. Una soluzione alla quale, ovviamente, si sono opposte tutte le sigle sindacali avanzando nuove ipotesi di soluzioni. Tra le quali sollecitare lo sblocco di una delibera per il pagamento di 11 milioni di euro che la Regione deve alla partecipata. Con la firma di ieri la Giunta di Palazzo Santa Lucia ha messo i punti fermi per porre in essere tutti gli atti necessari a garantire la continuità produttiva dell`Astir in attesa del passaggio propsettato nella nuova società del settore ambientale che è Campania Ambiente. Il tutto evitando dunque di ricorrere alla cassa integrazione ma definendo, nel contempo, un apposito piano industriale di Campania Ambiente atteso dalla fine del 2011. Queste le ipotesi prodotte e alle quali i sindacati di abse si atterranno senza altre interlocuzione e senza altra opzione che verrà, invece, rigettata all`uninanimità.

Powered by PhPeace 2.6.4