Un milione per la bonifica di Mariglianella

Sito tossico dell`Agrimonda, l`azienda di fitofarmaci bruciò nel `95: il ministero ora prevede fondi per sanare la zona
4 dicembre 2012
Fonte: Corriere del Mezzogiorno

NAPOLI — «Finalmente l`annosa questione dell`Agrimonda a Mariglianella sembra avviarsi a soluzione: grazie al lavoro avviato dalla commissione regionale bonifiche con l`assessorato regionale, si è arrivati all`individuazione di un milione di euro da parte del ministero e a giorni dovrebbe essere ufficializzato anche l`ok della Corte dei Conti»: lo annuncia il presidente della Commissione regionale bonifiche ed ecomafie Antonio Amato. «Attendiamo l`ufficializzazione, ma sin da oggi deve partire un`attenta azione di monitoraggio e supporto dell`amministrazione comunale a cui saranno destinati i fondi per la rimozione dei rifiuti speciali che giacciono in quell`area dall`incendio dell`azienda di fitofarmaci del lontano 1995. Se quei rifiuti sono ancora tí - continua Amato - è per l`impressionante sequenza di errori che sono stati commessi, innanzitutto la scellerata individuazione dell`area come sito di interesse nazionale. Un`operazione che ha bloccato le operazioni di bonifica, portando ad ipotesi di costo sproporzionate, addirittura superiori ai io milioni di euro. Uno sperpero che non si è realizzato per mancanza di tondi, ma che ha impedito la rimozione dei rifiuti che oggi potrà essere realizzata con appena un milione. Siamo quindi riusciti ad ottenere un duplice importante risultato. E necessario ora vigilare, e con molta attenzione su modalità e tempi dell`operazione, che in nessun modo deve diventare per terzi un vessillo elettorale».

Powered by PhPeace 2.6.4