Sodano e i rifiuti "Una spazzatrice per quartiere"

"Due gare per rilanciare la differenziata a fine anno arriveremo al 30 per cento"

II vicesindaco Tommaso Sodano replica ai dati sul trend negativo del porta aporta: ma servono altri fondi
7 ottobre 2012 - Stella Gervasio
Fonte: Repubblica Napoli

VICESINDACO Tommaso Sodano, vocicontrastantisuiS milioni di euro arrivati per incrementare la differenziata. Sarebbero disponibili solo 500 mila euro. In più la differenziata non decolla, l`Osservatorio regionale la da ferma al 18.5 per cento.
«Voci incontrollate. A metà giugno 2011 quando ci siamo insediati la trovammo al 14.5 per cento, il 18.5 era la media dell`anno, arrivò al 25 e ci siamo consolidati su quella percentuale perché dal momento in cui ab biamo avviato il porta a porta in alcuni quartieri è intervenuto un fermo di alcuni mesi perpoter far decollare altri quartieri data la mancanza di risorse. Maoranon è cosi. Stiamo facendo le gare in questi giorni. Venerdì abbiamo aperto le buste per i contenitori della differenziata e lunedì ci sarà quella per i mezzi di raccolta. Entro l`anno faremo partire il porta a porta per altri centomila abitanti per raggiungere il 30 per cento. Siamo a 300 mila cittadini conil68 per cento anchecon una buona qualità di materiali raccolti in alcuni quartieri. Mancano altri 200 mila per adempiere l`impegno assunto di arrivare a quota 500 mila: centomila entro la fine dell`anno e altrettanti nei primi mesi del 2013. Per i ritardi delle risorse abbiamo sei mesi di ritardi sulla tabella che ci eravamo dati».
I numeri saranno anche coerenti, ma basta uno sguardo alle strade per vedere che il decollo della differenziata non è ancora avvenuto.
«Ci sono state anche altre difficoltà: la differenziata ha bisogno di mezzi, e poi l`internalizzazione del servizio ha migliorato l`economia dell`azienda ma ha avuto qualche conseguenze Comunque contiamo di superare il 30 per cento entro fine anno. A quota 500 mila saremo la più grande città italiana servita dal porta a porta, ora veniamo subito dopo Torino con 300mila. Siamo pur sempre in fascia alta. Ma facciamo i conti con un`età media dei dipendenti di 58 anni, problema che abbiamo posto al governo. Su 2400 lavoratori, 300 sono ultrasessantenni e altrettanti hanno ridotte capacità lavorative. Il 30 per cento. Innestare personale più giovane migliorerebbe la performance aziendale.Ancheilparcomacchineha un`età media 12 anni, mentre la media delle aziende del nord è di 6. Non mi lamento ma è un quadro che non possiamo ignorare».
Lo spazzamento è un punto critico, il vostro rimedio?
«Considero grave non aver potuto completare il piano di investimenti perle nuove macchine, ma in una riunione dei giorni scorsi abbiamo preso l`impegno di dotare ogni municipalità di una spazzatrice: il cassonetto vuoto e un fiume di cartacce per terra non danno un`immagine di decoro. Quanto agli sversamenti abusivi, esempio classico i cartoni dei negozi, il 30 settembre si è chiusa la gara per la vigilanza ambientale e volontaria, abbiamo avuto cinque proposte. Il controllo aiuterà insieme con le sanzioni pesanti che abbiamo previsto».
L`arrivo dei fondi del governo quindi non è stato risolutivo?
«Speriamo che se ne sblocchino altri: tra i fondi Fas della Regione e quelli europei, per tutta la Campania ci sarebbero altri 300 milioni. 1150 europei sono bloccati per l`infrazione la cui istruttoriaèall`esamee 150 sono solo parzialmente sbloccati dallaRegioneperilpatto distabilità. Se ottenessimo la quota parte che spetta al Comune - diverse decine di milioni - questo accelererebbe il completamento del parco macchine, leisole ecologiche e l`impiantistica».
Che cosa vorradire per Napoli il blocco degli Stir regionali?
«È un problemache ritoma: fino a 150 mila tonnellate è ancora in vigore il contratto per la spedizione via nave in Olanda dei rifiuti, ne abbiamo inviate 50 mila. Il vero problema sarà a febbraio 2013, quando l`impianto di Acerra andrà in manutenzione: ci sarà circa un mese di sofferen zae ci stiamo attrezzando. Le navi continuano a partire, in media una a settimana. Una arriva domani (oggi, ndr). Sapna ha bandito una gara per altri paesi, e si sono fatte avanti Danimarca e Germania».

Powered by PhPeace 2.6.4