LA BATTAGLIA In aula si è accese lo scontro politico tra la squadra di governo cittadino targata Gennaro Malinconico e l`ex sindaco

Rifiuti, consiglio comunale al veleno: «Paghiamo gli errori di Ciro Borriello»

Lavoratori precari e isole ecologiche, in aula le accuse dell'assessore Nu: «Difficoltà legate ai guai del passato» La risposta dell'ex sindaco: «Falsità»
3 ottobre 2012 - Marina Miranda
Fonte: Metropolis

TORRE DEL GRECO La drammatica «emergenza rifiuti» che rischia di soffocare le strade di Torre del Greco, scalda l`animo dei cittadini e accende i lavori del consiglio comunale. Una seduta movimentata in primis dalla presenza dei 28 precari della Nu, i cui striscioni di protesta non hanno mai abbandonato i cancelli di palazzo Baronale: «Sindaco, se veramente tieni alla nostra città, facci tornare a lavorare».
È l`urlo dei «fantasmi» del capitolato d`appalto elaborato dalla vecchia amministrazione comunale: un documento che - secondo il j`accuse dell`assessore Francesco Balestrieri - non solo sarebbe illegittimo e inattuabile, ma rasenterebbe un clamoroso falso. «Per due anni e mezzo i 28 lavoratori che oggi sono in consiglio comunale sono stati degli `invisibili`. Tutti in Comune li vedevano e li conoscevano, ma nessuno si è preso la briga di regolamentare la loro posizione contrattuale. Il capitolato d`appalto, invece, si riferisce solo a 80 unità, le stesse confluite di diritto nel passaggio di cantiere dai Fratelli Balsamo alla Leucopetra di Ercolano».
Solo l`atteso provvedimento del giudice del lavoro che si pronuncerà sulla delicata questione il prossimo 21 novembre, potrà raddrizzare la preoccupante sorte dei 28 «fantasmi» che per due anni e mezzo hanno spazzato le strade della città del corallo.
Ma la saga degli orrori del capitolato incriminato - secondo il report dell`esponente in giunta di Insieme per la Città - non finisce qui. Ci sarebbe diversi punti oscuri, infatti, tra i risultati sbandierati con orgoglio dall`ex «sindaco per passione».
Lavoratori precari e isole ecologiche, in aula le accuse dell`assessore Nu: «Difficoltà legate ai guai del passato» La risposta dell`ex sindaco: «Falsità» cesco Balestrieri - dalle venti isole ecologiche che in realtà sono 12 centri di raccolta per finire ai diversi operai che, insieme ai 28 precari, avrebbero lavorato per lungo tempo a cottimo.
A chiudere il cerchio dei guai per la nuova amministrazione comunale, infine, c`è lo spostamento dei super-cassoni di raccolta - prodotti al lentissimo ritmo di 4 al giorno - solo per le «straordinarie esigenze» di Torre del Greco. Nel fatidico momento dell`aggancio agli automezzi della Leucopetra è emerso che i cassoni delle Cento Fontane possono essere trasportati solo dai veicoli in uso alla ditta «Frtalli Balsamo». Dai banchi dell`opposizione, comunque, Ciro Borriello non ci sta a interpretare la parte del «cattivo» e cavalca a perfezione il malcontento dei cittadini, rispedendo ai mittenti le accuse di «spregiudicata e disinvolta» gestione del settore Nu: «La ditta Fratelli Balsamo è stata scelta perche rappresentava il top sul mercato. In un secondo momento e per completare il servizio, abbiamo assunto con sorteggio pubblico ulteriori 28 unità che si occupavano dello spazzamento. Inoltre, c`erano diversi operai che vigilavano sulle isole ecologiche, affinchè i cittadini rispettassero i tempi e i modi di conferimento. Adesso la città è sporca, i punti di raccolta non sono presidiati e questa povera gente è rimasta senza lavoro. E` l`unica cosa che conta, tutto il resto sono solo illazioni, inconcepibili da immaginare perfino per il miglior romanziere».

Powered by PhPeace 2.6.4