Camion Asìa scortati dai carabinieri

AUTOMEZZI PRESI A PIETRATE DORANTE LA RACCOLTA IN VIALE AUGUSTO. DEL GIUDICE: ORA SANZIONI CERTE PER CHI VIOLA LE REGOLE
24 agosto 2012 - Alice De Gregori
Fonte: Giornale di Napoli

Camion per il ritiro dell`indifferenziato scortati dai carabinieri e la richiesta, da parte dei veritidi di Asia, di sanzioni certe e applicabili che finalmente rompano il muro di impunibilità che si è creato intorno a coloro che ostacolano a vario titolo e in vario modo il lavoro dell`azienda e dei suoi dipendenti.
Il lancio di pietre contro un automezzo dell`Asia pare essere stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso già più che colmo di quanti lavorano per l`azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti in città. Nei fatti da alcune notti l`automezzo di Grossa Portata dedicato alla raccolta notturna dei rifiuti residui indifferenziati in viale Augusto, a Fuorigrotta, è oggetto di un lancio di pietre.
«L`atto di estrema inciviltà che, tra l`altro, mette a grave rischio l`incolumità dei lavoratori Asia oltre che la circolazione delle auto in transito lungo la strada interessata - ha specificato il presidente di Asia, Raffaele Del Giudice - risulta opera di un gruppo di ignoti che hanno costretto all`intervento le forze dell`ordine. Ieri notte, per le attività di rimozione previste nel turno operativo a partire dalle ore 23, la situazione è risultata ancor più grave al punto che gli operatori di Asia hanno potuto proseguire il proprio lavoro solo grazie alla scorta di una pattuglia dei carabinieri».
I rappresentanti dell`Arma, infatti, sono stati allertati immediatamente dai responsabili in grado di Asia, e hanno fornito un immediato apporto a garanzia della sicurezza e tutela dell`incolumità dei dipendenti. Ma ovviamente la situazione travalica tutti i limiti della normalità. Del Giudice infatti ha voluto rivolgere un appello a tutti i cittadini affinchè, con una piena e consapevole collaborazione civica, si forniscano indicazioni utili ad individuare i responsabili.
«Ogni strumento operativo messo in campo da Asia - ha detto il rpesidente - potrebbe rivelarsi inefficace senza una responsabile e attiva partecipazione dei cittadini. Sversamenti fuori orario ed in luoghi diversi da quelli indicati; abbandono selvaggio di materiali che compromettono pesantemente il decoro della città e mettono a repentaglio la sicurezza dei suoi abitanti - dai rifiuti ingombranti a quelli pericolosi -, i continui atti vandalici ed incendi dolosi contro i cassonetti, i cestini, le varie altre attrezzature per l`igiene ambientale e, per ultimi, gli stessi automezzi, sono solo alcuni esempi di un malcostume coperto, nei fatti, dalla quasi totale impunità e che rischia di vanificare gli sforzi quotidiani dei lavoratori di Asia» ha concluso evidenziando quella che è una situazione divenuta oramai insostenibile senza un controllo assiduo e serrato da parte di quanti sono deputati a sanzionare tutti coloro che non si adeguano alle norme. E ricordando che è nella disponibilità gratuita di tutti i cittadini, il conferimento presso le isole ecologiche fisse, il conferimento presso le isole ecologiche itineranti e la raccolta ingombranti a pie di palazzo su prenotazione al numero verde Asia 800 16 10 10, il presidente Asia ha voluto anche sottolineare che «diventa ogni giorno più necessaria, quindi, una mobilitazione di tutti i soggetti, istituzionali e della società civile, per l`educazione costante di una parte dei napoletani alla cura della città, dei beni comuni e dell`ambiente; il rispetto di una regolamentazione a tema che prevede, per i trasgressori, sanzioni certe ed applicabili».

Powered by PhPeace 2.6.4