«Rete istituzionale per i controlli ma servono pene più dure»

Caldoro, Sommese e Cesare»: «È necessaria l`alta vigilanza su bonifiche e risanamento»
23 agosto 2012
Fonte: Il Mattino

«Un`emergenza nazionale, quella dei roghi tossici», l`ha definita il ministro della Salute in attesa che, tra pochi giorni, arrivino i risultati delle analisi epr verificare se l`incendio di Acerra abbia sviluppato diossina e possa penetrare nella catena alimentare passando per carne e latte degli allevamenti della zona. Incendio dove c`è, quasi sicuramente, la mano della camorra come ha detto il ministro dell`Ambiente Corrado Clini. Condivide le parole dei due esponenti di governo Stefano Caldoro.
«Condivido l`analisi del ministro Clini secondo il quale dietro il rogo diAcerra ci sia la mano della malavita organizzata che ha voluto mandare un segnale che non sappiamo comprendere. L`azione di prevenzione sulla diossina è importante e - spiega il governatore - tutte le azioni messe in campo dal ministero della Salute, dal governo e dalla Regione a tutela della salute dei cittadini». «L`unico modo per superare l`emergenza dei roghi tossici è dar vita a una rete istituzionale. Di fronte a problemi del genere la risposta dev`essere il gioco di squadra, ognuno deve fornire il proprio contributo. In questa direzione sono favorevole - ragiona invece l`assessore regionale agli Enti locali Pasquale Sommese - all`istituzione di una commissione internazionale di esperti, proposta dall`oncologo Antonio Giordano, per vigilare sulle bonifiche». Sulla stessa scia il presidente della Provincia Luigi Cesaro: «L`allarme e l`analisi del ministro Clini sul ruolo illecito giocato dal crimine organizzato nei ciclo dei rifiuti e sui roghi tossici è da me pienamente condiviso. Da tempo sollecitavo un intervento del Governo e dei sopralluoghi per rendere contezza di un fenomeno quanto mai preoccupante e che richiede uno sforzo straordinario in termini di collaborazione istituzionale». E aggiunge: «Dal tavolo di lavoro che si terrà domani (oggi, ndr) in Prefettura, ed al quale parteciperà anche la Provincia - prosegue Cesaro - mi auguro possano venire soluzioni nuove e condivise anche per contrastare l`infiltrazione della camorra nel business del risanamento ambientale. n fenomeno dei roghi è una piaga che stiamo cercando di combattere, in sinergia con tutte le forze dell`ordine, come testimonia anche un protocollo d`intesa firmato nel marzo scorso».

Powered by PhPeace 2.6.4