Tumori, Pascale: dossier choc A Napoli 50% in più di casi

20 luglio 2012
Fonte: Denaro

DAL 1998 ad oggi i casi di morte per malattie oncologiche sono aumentati nel napoletano fino al 47 per cento: un dato in controtendenza rispetto ai decessi per neoplasie nel resto dell`Italia. E` quanto emerge da dati diffusi dall`Istituto per la cura dei tumori Pascale di Napoli, Secondo quanto si evidenzia, esisterebbe una stretta correlazione tra l`emergenza rifiuti degli ultimi anni, i fumi tossici dei roghi indiscriminati di immondizia e l`aumento delle malattie. L`indagine prende in considerazione la situazione della provincia di Napoli e il Casertano: anche qui morti in aumento, del 28,4 per cento tra gli uomini e del 32,7 per cento tra le donne. Proprio in questi giorni è stato pubblicato un libro bianco dal titolo "Campania, terra di veleni" (Denaro libri) scritto da Antonio Giordano, Ordinario di .Anatomia & Istologia Patologica presso l`università di Siena e direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine di Philadelphia (Usa), insieme a Giulio Tarro, Primario emerito dell`Azienda ospedaliera "D. Cotugno". Napoli e Chair-man della Commissione sulle Biotecnologie della Virosfera,Wabt-Unesco, Parigi. Il libro affronta ampiamente le te matiche legate alla salute in Campania, sonErmandosi anche su indagini epidemiologiche che mostrano quanto il territorio sia stato danneggiato dal dramma dei rifiuti. È testo è acquistabile in formato e-book presso il sito del Denaro al costo di 10 euro nella sezione apposita e-commerce raggiungibile attraverso questo link; shopping.denaro.it

Powered by PhPeace 2.6.4