Sodano: prelevati campioni in via Caracciolo la «puzza» aveva insospettito anche noi

15 luglio 2012
Fonte: Corriere del Mezzogiorno

NAPOLI - Sulle indagini disposte dalla procura di Napoli sui liquami scoperti nello sversatoio che confluisce nel mare di via Caracciolo a Napoli, è intervenuto il vicesindaco Tommaso Sodano. «Nella vasca sotto il marciapiede di via Caracciolo - dice confluiscono le acque pluviali di via Aniello Falcone e via Tasso che vengono convogliate a mare attraverso un sistema di condotte sottomarine e di superficie. Ð sistema garantisce, in condizioni di forti piogge, l`alleggerimento della rete di monte ed evita fenomeni di sovrappressione della stessa che potrebbero determinare voragini e allagamenti. A seguito delle segnalazioni sulla presenza di cattivo odore, il servizio Prm fognature e impianti idrici del Comune ha avviato, già dal mese scorso, una serie di accertamenti tecnici disponendo anche le analisi delle acque in diversi punti». «d campioni - prosegue Sodano - sono stati prelevati e siamo in attesa dei risultati delle analisi che consentiranno di caratterizzare il liquido presente nella vasca per procedere poi allo svuotamento della stessa ed alle indagini anche sul sistema più profondo. Era inoltre in corso la ricerca di una soluzione progettuale per effettuare analisi periodiche. Per questo esprimiamo apprezzamento verso il lavoro della magistratura e la collaborazione delle altre istituzioni per verificare eventuali anomalie o scarichi abusivi lungo la costa, trattandosi della stessa direzione in cui sta lavorando il Comune».

Powered by PhPeace 2.6.4