TROVATI IN UN CONTAINER DA FUNZIONARI DOGANA

Rifiuti pericolosi verso il Ghana, sequestro di 32 tonnellate al Porto

19 giugno 2012
Fonte: Roma

NAPOLI. I funzionali dell`Ufficio delle Dogane di Napoli 1 hanno sequestrato, nello scalo marittimo partenopeo, 32 tonnellate di rifiuti destinati in Ghana, costituiti da parti e pezzi ricavati dallo smontaggio di autoveicoli e di elettrodomestici fuori uso, che si tentava di smaltire illecitamente. II controllo sulle operazioni di esportazione ha consentito di individuare il container all`interno del quale erano trasportati i rifiuti. Si è proceduto al sequestro penale del contenitore, per violazione alle normative ambientali. Soltanto sei mesi gli uomini della Dogana sequestrarono circa 87mila chilogrammi di pellet. I funzionari dell`Antifrode, in seguito ad una segnalazione del locale Ufficio Integrato di Analisi dei Rischi, ed in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, individuarono e misero sotto sequestro, con l`accusa di traffico illecito di rifiuti, 86.400 chili di pellet, un prodotto utilizzato come combustibile per stufe. Secondo quanto fu ricostruito, stivata in sei container provenienti dalla Cina e destinata ad una società italiana, con sede in provincia di Taranto, una volta sequestrata, la mercé è stata analizzata dall`Università Federico II di Napoli, che l`ha qualificata come prodotto pericoloso per la salute, in quanto contaminato da sostanze inquinanti, in difformità delle norme previste.

Powered by PhPeace 2.6.4