LAVORI IN CORSO NELLA CAVA DEL PARCO DEL VESUVIO. NEI PROSSIMI MESI SI TORNERĂ€ A DEPOSITARE

Cava Sari, via alla copertura prima dell`ampliamento

19 maggio 2012 - Vittorio Moccia
Fonte: Roma

NAPOLI. Non è ancora finita "la vita" di Cava Sari (nella foto) in merito all`emergenza rifiuti". La discussa discarica di Terzigno, infatti, non ha ancora completato il suo ciclo nonostante la chiusura dei giorni scorsi dovuta alla saturazione dello sversatoio. Il sito, infatti, verrà ampliato. Le operazioni di allestimento partiranno tra qualche settimana e nei prossimi mesi a Terzigno si tornerò a depositare la frazione secca tritovagliata prodotta dal 19 Comuni della zona rossa del Vesuvio. Al momento, tuttavia, sarà necessario partire dalla copertura dell`invaso di Terzigno. Poi, quando ci sarò l`estrazione del biogas prodotto dai rifiuti, e la nuova piazzola realizzata nei pressi della cava, gli autocompattatori riappariranno all`interno del parco nazionale per sfruttare ancora per qualche mese la capienza ultima della discarica in tutti i modi già utilizzata allo stremo e chiusa soltanto quando vomitava immondizia al punto da non riuscire più a farne entrare nemmeno un sacchetto. In tutto, a Terzigno, dovrebbero essere ancora sversate non più di 250mila tonnellate.

Powered by PhPeace 2.6.4