A pochi giorni dal viaggio di Clini a Bruxelles per evitare la sanzione

Romano: pronto il piano per l`Ue Ma il Comune va per la sua strada

28 aprile 2012 - alma
Fonte: Cronache di Napoli

NAPOLI - A pochi giorni dall'incontro del ministro all'Ambiente Corrado Clini con la Commissione europea per cercare di evitare le sanzioni contro l'Italia per il caso rifiuti in Campania, da Palazzo Santa Lucia fanno sapere che il piano è stato aggiornato nella parti sottolineate dalla Ue e che non ci dovrebbero essere problemi a scongiurare le multe. Intanto non si appiana il contrasto con i programmi del Comune di Napoli in materia che va per la sua strada e annuncia la costruzione dell`impianto anaerobico in città al posto del termovalorizzatore contenuto nel progetto della Regione che sarà visionato a Bruxelles. "L`adozione da parte della Giunta regionale della Campania del Piano di Gestione dei rifiuti speciali rappresenta un nuovo, importante, passo verso il mantenimento degli impegni assunti con l`Europa" - ha affermato l`assessore regionale all`Ambiente, Giovanni Romano. I rappresentanti della Commissione Europea, in occasione dell`incontro tecnico che si è svolto il 15 febbraio scorso presso il Ministero dell`Ambiente, ha ricordato l`assessore "hanno formulato alle Autorità italiane una serie di osservazioni alla proposta di Piano. Osservazioni di cui è stato tenuto conto e che sono state inserite nel rapporto di sintesi del Piano di Gestione dei rifiuti speciali". Pertanto non ci dovrebbero essere problemi per quel che riguarda il via libera europeo. Solo che nel documento è prevista la realizzazione di un termovalorizzatore nell`area orientale di Napoli che a Palazzo San Giacomo proprio non vogliono. Ieri il vicesindaco Tommaso Sodano, per tutta risposta, ha annunciato la realizzazione a breve di un impianto di digestione anaerobica. Entro la prossima settimana per la precisione, sarà bandita la gara pubblica. Sodano, ha aggiunto che, "entro un anno dall`aggiudicazione della gara, sarà ultimata la costruzione". Lunedì il cda di Asia, l`azienda speciale di igiene urbana del Comune, delibererà in merito, ha precisato Sodano, spiegando che l`obiettivo è di creare "tre poli, nella zona Nord, orientale e occidentale della città, con impianti di compostaggio, isole ecologiche e autoparchi". Così si ridurranno le spese per il trasporto delle "25 mila tonnellate di umido prodotte nel 2011, ognuna delle quali è costata 160 euro".

Powered by PhPeace 2.6.4