Rifiuti, nuovo impianto per l`umido

28 aprile 2012 - Carmine Di Guida
Fonte: Giornale di Napoli

Una gara di ecologia tra le 10 Municipalità del Comune di Napoli che, dal 1 al 31 maggio, competeranno tra loro contendendosi il titolo di "Campione del Riciclo" ed un assegno di SOmila euro. Si chiamano "Cartoniadi", il Campionato della raccolta differenziata di carta e cartone. Oltre 1 milione di cittadini gareggéranno per· sensibilizzare e migliorare le quantità e la qualità della raccolta differenziata. La Municipalità che realizzerà il maggior incremento di carta da riciclo sarà premiata e potrà utilizzare il montepremi in iniziative di pubblica utilità. Alla presentazione erano presenti i mèmbri dei Consorzi Nazionali Conai e Comieco, il Presidente dell`Asia, Raffaele Del Giudice e l`assessore Tommaso Sodano. Secondo Sodano «è una bellissima iniziativa che ha un grande valore culturale e informativo. Napoli ha dimostrato di saper reagire all`emergenza dei rifiuti, ma abbiamo bisogno di impianti-di cempostaggio dell`umido». E annuncia che «Lunedì ³³ Cda dell`Asia delibererà l`impianto per ü trattamento dell`umido. Cominciamo, per ü momento, dalla zona di proprietà del comune a Napoli Nord, assegnata all`Asia. Ma Napoli, vista l`alta quantità di umido prodotta m città, ha bisogno di tré impianti per il trattamento dell`umido. Questo primo polo tratterà 40-50mila tonnellate all`anno. Ci vorranno i tempi dovuti per il bando ma almeno si fa qualcosa di concreto. Speriamo che in un anno si possa realizzare il tutto, non escludendo la partecipazione di diversi privati». Per quanto riguarda la raccolta differenziata «siamo passati dal 15% del mese di Giugno al 25% registrato a Dicembre - sostiene Sodano - è ancora poco ma finalmente abbiamo superato ü muro del 20%. Stiamo inoltre mettendo in campo un`operazione di controllo del territorio con l`ausilio di 30 agenti della polizia municipale in borghese che gireranno per la città e eviteranno la creazione di siti abusivi dove i cittadini della Provincia, non potendo gettare i propri rifiuti nei loro comuni, scaricano i sacchetti sulle strade cittadine». Le multe, per chi sarà colto in flagrante, arriveranno fino a 500 euro. Insomma, secondo Sodano, la strada giusta passa attraverso la tolleranza zero, anche per i commercianti. «Stiamo lavorando per un`ordinanza sindacale per inasprire ancora di più questa norma. Se i commercianti dovessero depositare rifiuti non conformi alle normative o semplicemente fuori orario, saranno applicate forme più dure fino ad arrivare alla sospensione della licenza dell`attività commerciale». Per Del Giudice «è una sfida per tutti, in modo particolare per le municipalità che avranno un ruolo fondamentale nell`informazione e nella buona riuscita dell`iniziativa. Il dato aggregato della raccolta differenziata aggiornato a Marzo - continua del Giudice - è del 25% in tutta la città, tra i quartieri dove è partita e dove non è ancora partita. Per quanto riguarda le percentuali delle singole municipalità, la performance migliore si registra a Scampia con . il 73%, per di più di ottima qualità, seguono Posillipo e Bagnoli al 71% e Colli Aminei a 70%. Da qualche settimana è attiva anche ad Agnano, con grande entusiasmo». Per ottimizzare la raccolta Del Giudice annuncia che «è previsto un potenziamento del modello stradale con l`arrivo di 250 campane del multi materiale e del vetro in modo da portare la differenziata in tutta la città». Ultimo punto è la raccolta di stracci e oli usati. «Siamo a 500 moduli di raccolta degli abiti usati, con circa 4000 chili nei primi tré mesi e 500 coperte regalate ai poveri. È partito inoltre il modello della raccolta dell`olio esausto a Chiaia e al Vomero».

Powered by PhPeace 2.6.4