Rifiuti speciali: sì al piano di gestione

28 aprile 2012
Fonte: Il Denaro

Rifiuti, in pista il piano regionale di gesdone dei Rifiuti speciali. Il tassello che ancora mancava per aderire alle richieste della Commisione Uè . Il documento, approvato dall`esecutivo di Palazzo Santa Lucia su proposta dell`assessore all`Ambiente Giovanni Romano, passa ora al vaglio del Consiglio regionale per l`ok definitivo. Nella delibera viene tra l`altro redatto il regolamento per l`assegnazione ai Comuni del contributo di ristoro ambientale. Via libera anche al protocollo d`intesa con il Molise per il trasferimento interregionale delle risorse idnche. "L`adozione da par te della Giunta regionale della Campania del Kano di Gestione dei rifiuti speciali rappresenta un nuovo, importante, passo verso il mantenimento degli impegni assunti con l`Europa - commenta l`assessore all`Ambiente della Regione Campania Giovanni Romano. Dop l`approvazione da parte della Giunta regionale il Piano è stato sottoposto a studio di incidenza, a consultazione pubblica e Valutazione ambientale strategica. La proposta di Piano è stata poi notificata ai competenti uffici della Commissione Europea che, per effetto della procedura di infrazione, come è noto, stanno monitorando le attività regionali di pianificazione del ciclo dei rifiuti. I rappresentanti della Commissione Europea, in occasione dell`incontro tecnico che si è svolto il 15 febbràio scorso pres so il Ministero dell`Ambiente, hanno formulato alle Autorità italiane una serie di osservazioni alla proposta di Piano. Osservazioni di cui è stato tenuto conto e che sono state inserite nel rapporto di sintesi del Piano di Gestione dei rifiuti speciali. "L`adozione tempestiva di questo strumento - conclude l`assessore Romano - insieme all`approvazione del Piano di gestione dei rifiuti urbani e al Piano per le bonifiche contribuisce all`adempimento delle prescrizioni contenute nella sentenza della Corte di Giustizia europea, in ordine alla procedura di infrazione contro l`Italia in materia di rifiuti". Tra gli altri provvedimenti adottati dall`esecutivo di Palazzo santa Lucia lo schema di statuto della società Campania Ambiente e Servizi, a cui la legge attribuisce fun zioni m materia ambientale e di prevenzione, di manutenzione del patrimonio immobiliare e di servizi degli enti regionali, il commissariamento della Fondazione Istituto Educativo Femminile Mondragone, con il compito di predisporre un programma di riassetto economico industriale per la valorizzazione della struttura. Semaforo verde, inoltre alla riorganizzazione della Fondazione Donnaregina che assicura la continuità del funzionamento del Museo Madre. Sempre su proposta dell`assessore Miraglia, è stata prorogata al 31 ottobre la spendibilità delle cedole per i libri di testo scolastici. Via libera anche ali` attuazione del Parco Urbano di Bagnoli.

Powered by PhPeace 2.6.4