METROPOLITANA Dal 30 aperta al pubblic: un treno ogni 8 minuti, 250 corse al giorno. Mezz'ora da Scampia alla Ferrovia

Linea 1, apre la stazione Garibaldi «Rivoluzione per il trasporto urbano»

Manca l'apertura delle fermate Municipio e Duomo prevista per l'inizio del 2016
Alla fine de l2014 il completamento della piazza e dei corridoi commerciali sotterranei
3 dicembre 2013 - Renata Tuivolo
Fonte: Roma

NAPOLI. Next station, Garibaldi. È stata inaugurata la nuova fermata della Linea 1 della metropolitana di Napoli che entrerà in finizione il 30 dicembre. Lunga 300 metri e larga 20 è un vero e proprio snodo strategico che avrà la funzione di collegare cinque poli di trasporto: la stazione ferroviaria centrale, quella dell'alta velocità, la stazione della Circumvesuviana e delle due linee della metropolitana cittadina. Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e il ministro delle Infrastnitture e dei Trasporti Maurizio Lupi sono stati i macchinisti d'eccezione che hanno condotto il treno dalla stazione Toledo a Garibaldi. Ma in prima fila c'era anche l'ex gorvematore Antonio Bassolino, che ha voluto le stazioni dell'arte. «Un'inaugurazione che cambia il trasporto pubblico urbano su ferro nella nostra città rendendolo più efficiente - afferma il sindaco - Non è solo una metropolitana ma un museo di arte contemporanea sotterraneo». Un'opera resa possibile grazie alla sinergia tra amministrazioni locali e nazionali, come sottolinea Caldoro: «Si tratta di una grande opera che nasce per volere di tanti amministratori, ri cordando anche quelli del passato come Bassolino e Cascetta, e delle istituzioni che hanno compiuto grandi sforzi per il completamento dell'opera. Dalla Regione è stata stanziata la maggior parte delle risorse e -promette Caldoro - chiuderemo anche l'anello Nord che raggiungerà Capodichino». Un traguardo, secondo il ministro, che ha una forte valenza sociale, politica e culturale: «È un obiettivo importante che permetterà di migliorare la vita di tutti i cittadini attraverso uno stretto collegamento tra alta velocità e trasporto cittadino. Oggi più che mai servono i fatti e non le parole - sottolinea il ministro - ed abbiamo dimostrato come la politica sia al servizio del paese utilizzando concretamente le risorse a disposizione e realizzando in tempi certi una grande infrastnittura, anche bella esteticamente». A progettare la nuova femiata della linea 1, l'architetto e urbanista francese Dominique Perrault, lo stesso che sta curando, tra le altre, la ristrutturazione del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e della Biblioteca François Mitterrand di Parigi. Dalla piazza si accede alla stazione attraverso un pozzo verti cale la cui copertura è in vetro così da permettere l'accesso della luce naturale fin quasi al piano banchina che è posto a circa 40 metri di profondità. Un articolato e scenografico sistema di scale mobili permette il collegamento da e per la banchina di accesso ai treni rivestita da lucidi mattoncini neri, citazione del metrò parigino. Con l'attivazione della Stazione Garibaldi, prevista per il 30 dicembre, verrà abolito il servizio navetta provvisorio che da Dante raggiungeva la stazione Università e gli utenti di Piscinola potranno raggiungere Garibaldi in circa 30 minuti con una frequenza delle corse di 8 minuti nei giorni feriali e di 10 minuti nei festivi garantendo 250 corse complessive al giorno . Entro fine gennaio 2014 la frequenza dei treni passerà a 7 minuti. Entreranno in esercizio ordinario altri 5 km circa della Linea della Metropolitana di Napoli pollando la lunghezza della linea a 19 km con 17 stazioni. Il cantiere in superficie, dove ancora si sta provvedendo al restyling della piazza, resterà aperto almeno fino al 2014 per il completamento dell'area commerciale. I cantieri rimasti di Municipio e Duomo verranno chiusi entro l'inizio del 2016.

Powered by PhPeace 2.4.1.62 - questo sito utilizza esclusivamente cookies di tipo tecnico ovvero di sessione/profilazione non a scopi commerciali