Alex Zanotelli - Paolo Bertezzolo

Di nuovo in piedi Costruttori di Pace!

Arene di pace: storia di un’utopia

la storia delle Arene pacifiste nel nuovo libro di p. Alex Zanotelli e Paolo Bertezzolo
(Editrice Missionaria Italiana, pp. 160, euro 11,90)

Come sono nate le Arene di pace, che quest’anno sono tornate il 25 aprile?
Quale le origini di uno dei fenomeni sociali più interessanti e alternativi degli ultimi decenni in Italia?
Di nuovo in piedi, costruttori di pace! Arene di pace: storia di un’utopia di Alex Zanotelli e Paolo Bertezzolo racconta la genesi e i retroscena dei 6 appuntamenti pacifisti a Verona avvenuti tra il 1986 e il 2003. Per poi presentarsi di nuovo quest’anno sotto nuova veste il 25 aprile, data simbolo in cui i promotori di questa assise hanno legato il ricordo della Resistenza al richiamo alla nonviolenza e al disarmo.
Autore dell’excursus storico è Paolo Bertezzolo, unico laico presente all’assemblea di sacerdoti e religiose che nell’autunno 1985 sottoscrissero a Vicenza un appello in cui si chiedeva al popolo cristiano di mettere al centro della vita della chiesa il problema della pace. In pochi giorni ai 28 sottoscrittori (al tempo il web e le email erano sconosciute) se ne aggiunsero altri 3300, tutti preti, suore e religiosi. Il primo firmatario fu mons. Lorenzo Bellomi, al tempo arcivescovo di Trieste: in quel modo il tratto ecclesiale dell’appello era preciso e ben evidenziato.
Da quell’appello don Albino Bizzotto, prete di Padova, lanciò l’idea di una grande assemblea in Arena per raccogliere e rilanciare il movimento di pace. Il 4 aprile del 1986 si tenne dunque la prima assemblea di “Beati costruttori di pace”, evento che si sarebbe poi ripetuto altre 6 volte: 1987, con tema l’apartheid in Sudafrica; 1989, riflettendo su “Giustizia, pace e salvaguardia del creato”, dove giunse un messaggio del cardinale di Milano Carlo Maria Marini; quindi, 1991 contro la guerra del Golfo; il 1992, con un ricordo “liberato” della scoperta dell’America; 1993, sul rapporto tra economica e guerra; e di nuovo (questa volta fuori dall’anfiteatro romano) nel 2003, per denunciare la nuova guerra del Golfo anglo-americana.
A rinnovare il suo forte appello contro la guerra e l’assurdità delle spese militari
– che nel mondo assommano a 1740 miliardi di dollari (2011, Sipri di Stoccolma); per l’Italia, 26 miliardi – è padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, da sempre attivo, proprio in nome della sua identità missionaria attenta ai paesi del Sud del mondo, nel mondo della non violenza: “E’ fondamentale oggi che la chiesa, le chiese gridino al mondo che la nonviolenza attiva è parte essenziale del Vangelo che proclamano”.

Collana:
Codice ISBN:
Pagine: 160
Pubblicazione: aprile 2014
Prezzo: 11.90 Euro

Collana Cittadini sul Pianeta diretta da Francesco Gesualdi Per informazioni: Chiara Brivio Ufficio Stampa EMI cell. 328/0387080 – email stampa@emi.it tel. 051/326027 - fax 051/327552

Powered by PhPeace 2.6.24 - Informativa sui cookies: questo sito utilizza esclusivamente cookies di tipo tecnico senza finalità commerciali